thumb

Lumino City, diorami vintage e rompicapo

27 giu 2016 - di Emanuele Cabrini

1 2 3 4 5
Titolo gioco


Supporto
PC/MAC/Browser



Sviluppato dal team indipendente State of Play più che un’avventura grafica – come erroneamente si legge su alcuni portali web – Lumino City è un puzzle game disponibile attualmente via digital delivery per PC (Windows e Mac tramite Steam o Gog) e dispositivi mobile iOS.

La componente narrativa è estremamente essenziale e semplice ma questa scelta è azzeccata dato che il gioco vuole essere immediato e adatto anche ad un pubblico giovanissimo, che tendenzialmente ama poco soffermarsi su lunghe sequenze di intermezzo e perdersi in numerosi dialoghi: ciò che basta sapere è che la piccola Lumi deve risolvere una serie di enigmi per ritrovare il nonno misteriosamente scomparso.

La prima cosa che salta all’occhio di Lumino City è la grafica vintage che suscita un senso di nostalgia anche nell’adulto: l’aspetto di questa cittadina luminosa sembra fuoriuscire dalla fantasia di un bambino e la prima cosa che torna alla mente sono gli albi da colorare o i volumi illustrati che raccontano storie per ragazzi ambientati in piccole cittadine di periferia, libri che tutti, anche i grandi di oggi, ricordano con affetto.

Lumino City ha vinto numerosi riconoscimenti per l’ottima direzione artistica (su tutti i premi ricevuti nel 2015 al BAFTA - British Academy of Film and Television Arts) che nasconde una curiosa particolarità: a differenza degli altri videogiochi, qui le ambientazioni non sono state realizzate in digitale ma bensì tutte a mano. Di fatto sono stati realizzati dei veri diorami utilizzando carta, colla e altri strumenti. Nella digitalizzazione e realizzazione di Lumino City hanno quindi avuto un ruolo centrale la telecamera che ha ripreso i diorami da diverse angolature, ed il lavoro di postproduzione che ha aggiunto quegli affetti speciali necessari per migliorare l’atmosfera e mettere tutto in movimento.

 

Prima di acquistare Lumino City per un bambino occorre ricordare nuovamente che non siamo di fronte ad un videogioco di azione pura: la tenera Lumi per proseguire nel suo cammino ha costantemente bisogno di risolvere enigmi di varia natura (alcuni molto curiosi come ad esempio un puzzle in cui si utilizzano dei limoni come conduttori di energia elettrica) per questo motivo consiglierei questo gioco al genitore conscio di avere un figlio/a che ha già maturato un atteggiamento più tranquillo e che, posto di fronte ad un problema di tipo logico, è motivato dal un senso di sfida a focalizzarvi l’attenzione e risolverlo; per il ragazzino in una fase ancora “movimentata” e che preferisce qualcosa di più veloce e meno riflessivo allora, al momento, è meglio puntare su altri software.

Discorso a parte se il genitore vuole sfruttare Lumino City come un prodotto da videogiocare in compagnia dei propri piccoli: i comandi del gioco sono semplici ed intuitivi, e magari il senso di coinvolgimento che possono suscitare le parole affettuose di un adulto potrebbero aiutare anche il bambino meno attento a prestare più attenzione al gioco senza farsi sviare da stimoli esterni.

Infine è bene precisare che Lumino City è disponibile solo in lingua inglese. Gli enigmi tuttavia non sono complessi perché fondamentalmente richiedono di recuperare oggetti e posizionarli nel modo corretto (inoltre l’avventura si porta a termine in poco tempo). Nel caso si dovesse comunque rimanere bloccati Lumi ha con se un volume di ben 1000 pagine in cui il nonno ha spiegato come risolvere ogni grattacapo: a parte l’eventuale ostacolo derivante dalla lingua inglese, per capire in quale pagina si trova la soluzione del puzzle che stiamo affrontando occorre fare un calcolo matematico che, la maggio parte delle volte, parte col contare alcuni elementi presenti nello scenario.

Per riassumere Lumino City è certamente un videogioco adatto ai più piccoli a livello di contenuti, estetica e difficoltà, ma in quanto puzzle game occorre essere consapevoli che il gioco non procede velocemente come invece accade in un’ opera votata all’azione. Come tutti i giochi di questo tipo Lumino City è più adatto a chi è in cerca di qualcosa di più pacato, tranquillo e, in questo caso, di una sfida divertente ma relativamente semplice e breve: l’ambientazione suggestiva e la consapevolezza che è stata realizzata a mano è un plus che strappa più di un sorriso.

Se restate particolarmente affascinati giocando Lumino City allora vi farà piacere sapere che esiste un prequel chiamato Lume, disponibile sempre per PC (via Steam) e dispositivi Android e iOS.

Tutti i Diritti Riservati © DigitalBOOM P.I. C.F. 07732900720