Paolo Paglianti

Gioca e scrive di videogame da quando hanno abbattuto il Muro di Berlino. I suoi videogame preferiti sono strategici, giochi di ruolo e sparatutto, ma non disdegna corse in auto, avventure e platform. Gioca un numero di ore impensabile a settimana, e se le figlie hanno finito i compiti (ma quanto studiano, oggi?) videogioca anche con loro, un po’ a tutto. Il LEGO, però, il sabato mattina non lo batte nessuno. Ha collaborato per le riviste "storiche" di videogame come Kappa e ZETA, è stato caporedattore di Giochi per il Mio Computer e Xbox Official Magazine, ha diretto la rivista digitale e interattiva Youtech e oggi è Global PR Manager di Slitherine, azienda che produce videogiochi di strategia per super appassionati. Così può dire che gioca per lavoro 24 ore al giorno.

I due chef protagonisti di questo videogame culinario devono preparare il maggior numero di ricette nel tempo concesso per combattere gli zombi a colpi di manicaretti, insalate, spaghetti al ragù e sushi. Se da soli è divertente, giocato in compagnia Overcooked 2 dà il meglio di sé.