Veronica Maramonte

Laureata in Lettere Moderne, ama la scrittura e la lettura da quando ne ha memoria e coniuga queste passioni al mondo dell’infanzia (come potrebbe essere altrimenti, dal momento che è già zia di 5 nipoti?!) e all’universo digital. Ha lavorato come copywriter e SEO specialist in diverse web agency e attualmente scrive senza sosta di giochi di ruolo, videogames, libri e serie tv per JustNerd e altri blog online.

gorogoa

I giovani tra gli 11 e i 13 anni sono spesso autonomi nell’uso della tecnologia. Scelgono da soli quali app scaricare e si informano a scuola, tramite la cerchia di amici, dei titoli maggiormente in voga. Abbandonando le numerose applicazioni dedicate all’apprendimento di lettere e numeri e al potenziamento delle competenze scolastiche, tantissime app dedicate ai bambini dagli 11 ai 13 anni sono quasi esclusivamente videogiochi. Attenzione però, questo tratto non le rende meno valide.

App per bambini affetti da autismo

Esistono molte app dedicate ai bambini dai 6 agli 8 anni che coniugano il gioco e il divertimento al piacere della scoperta, alla curiosità per nuovi concetti e all’apprendimento di lingue straniere e materie scolastiche. App che utilizzano il linguaggio del gioco, dei quiz e dei labirinti riprendendo molte delle attività che i bambini fanno nei primi anni di scuola elementare.