fbpx

Et si la nuit

Et si la nuit. Editore: L’Apprimerie. Testi: Adèle Pedrola. Illustrazioni: Douglace. Supporto: iPhone, iPod Touch, iPad e Mac. Richiede iBooks 3 o versione successiva e iOS 4.3 o versione successiva. Lingua: Francese. Prezzo: 6,99 €.

Lo scorso novembre, al Salone di Montreuil, le ragazze (sì, ragazze!) di L’Apprimerie Editions interactives, presentarono il progetto del loro libro illustrato interattivo, sembrava che mancasse chissà quanto tempo …ma quando si lavora con passione il tempo vola! E per loro è volato, l’ebook interattivo Et si la nuit di Adèle Pedrola, si può già scaricare dall’Ibookstore oppure tramite la speciale formula di distribuzione carte à lire (andate a vedere se siete curiosi, purtroppo in Italia non è ancora diffusa).

La lettura di ogni storia di qualità è un esercizio esclusivo, questo è il motivo per cui – troppo abituata alla frenesia della vita – ho tardato ad entrare in sintonia con questa storia. E’ indispensabile lasciarsi avvolgere dal ritmo delle tavole e dell’interattività, più che dal senso della narrazione (risulta, infatti, godibile pur non conoscendo il francese). Per i bambini, e gli adulti che leggono con loro, rappresenta una forte esperienza di condivisione, tenendo presente che è necessario rilassarsi e farsi guidare dall’istinto.

La particolarità di questo ebook è il dialogo tra testo e immagini che si sviluppa su due livelli di lettura. La storia si basa su un principio interattivo semplice ma estremamente suggestivo, l’esistenza, cioè, nel testo stesso di una parola-ponte o parola-chiave, riconoscibile per diversità di colore e font. Questa parola è il pulsante (tecnicamente e narrativamente inteso) che attiva il passaggio alla tavola successiva, che apre la porta dell’immaginario, che dalle sorprese reali porta alle sorprese sognate, nascoste nella storia.
I testi sono animati, lo sono le parole, le frasi, gli oggetti e lo è l’intera storia che vive una vita su doppio binario: le due versioni, quella reale e quella trasformata dai sogni e dall’immaginazione non scompaiono mai, son sempre affiancate, basta un touch sulla parola-ponte.

La storia si apre con l’arrivo della notte – annunciata dai lampioni – le luci delle finestre del palazzo si alternano, al touch sulla parola nuit sbuffa il comignolo, il testo si sposta e si scivola nella tavola del secondo livello, quello del piano onirico in cui le finestre illuminate ricordano un cruciverba e vivono di vita propria.

Quando le prime stelle compaiono in cielo è l’ora di andare a dormire ma, spenta la luce, le stelle hanno ancora qualcosa da raccontare (il secondo livello). Nel silenzio della stanza, le orecchie si risvegliano per carpire il suono di ciò che non si è addormentato…sono i pensieri che partono, in punta di piedi, alla ricerca del mondo immaginario. I pupazzi sistemati al fondo del letto, compaiono travestiti e trasformati, fanno parte di una squadra speciale, i brutti sogni e le preoccupazioni banditi per sempre, ci sono loro che fanno la guardia!

Improvvisamente, alla comparsa dello spazzolino, la punta della lingua sente il gusto dello zucchero filato (per il dentifricio) che evoca, nel sogno, risate e giostre di bambini. Il bicchiere d’acqua appoggiato sul comodino diventa, con fantasia galoppante, un mare dalle acque ferme delle quali il vero marinaio ha imparato a diffidare. Vorrei raccontare tutte le tavole e tutte le rispettive conversioni nel linguaggio dell’immaginario ma è talmente bello scoprirle autonomamente!

Adulti e bambini, interpretandole in modo soggettivo, vedranno in quelle fantasie qualcosa di personale, di speciale. La storia si conclude con la creatività doppia della tavola in un gustoso vero-immaginario risveglio per l’arrivo di un nuovo giorno.

E’ una storia sul mondo così come possiamo viverlo e attraversarlo mentre dormiamo, sulla notte e su una notte buona. Ed è per questo motivo, soprattutto, una storia sulla vivacità dell’immaginazione e su quanto sia divertente coltivarla, solleticarla. Piccola interattività è presente ovunque in animazioni, interazioni, suoni, rumori, cambi di tavola e sonorità originali.

La grafica è elegante, le illustrazioni di Douglace alternano blu vellutato a “sterpi” fioriti dai colori fluo, in un contrasto che risulta difficile attribuire alla realtà o al sogno. La parte illustrata sposa perfettamente il testo e il rimbalzo vivace tra vero e immaginato rende questo ebook interattivo infinitamente grazioso, composto e rasserenante. Una storia perfetta prima di andare a dormire, per aprire la porta della notte e viaggiare nella fantasia.