fbpx

6 tool per creare mappe mentali e studiare meglio

6 app per creare mappe mentali e studiare meglio

Le mappe mentali o concettuali sono un grande aiuto per lo studio. Infatti danno la possibilità di orientarsi in un argomento, di sintetizzarlo, di tenere tutto sotto mano, in maniera visiva.

Le mappe possono avere molteplici utilizzi: le aziende le usano per la pianificazione strategica, la collaborazione e l’ideazione, mentre gli insegnanti e gli studenti usano le mappe per visualizzare argomenti complessi, oltre che offrire la possibilità di mantenere alta l’attenzione e memorizzare con più facilità tante informazioni.

Validissimo strumento, soprattutto per gli studenti dislessici, cominciano da poco in Italia a far parte del bagaglio tecnico dei docenti. Le mappe sono uno strumento e, come tale, vanno insegnate ed ogni studente dovrebbe imparare a produrre la propria. Ciononostante, alcuni si lamentano di dover raddoppiare il proprio lavoro dovendo costruirsi le mappe. Ma è davvero così?

Con strumenti non ci sono più scuse: costruire la propria mappa sarà facile e, spesso, anche divertente. Possono essere usate da studenti di ogni età.

Canva

Un sito accessibile gratuitamente (per alcune funzionalità) che consente di sviluppare grafiche di vario tipo, tra cui anche mappe concettuali utilizzabili in un contesto scolastico. Si può partire da una serie di format – molti dei quali gratuiti – personalizzabili nel colore, testi, posizione e numero dei box e dei collegamenti.

Si possono inoltre inserire foto, immagini, icone e illustrazioni, caricandole dal proprio pc o sfruttando la libreria di elementi gratuiti messi a disposizione da Canva. Con il pulsante “Invita” è possibile condividere il progetto con altri utenti e lavorare in modo collaborativo sulla stessa mappa. Infine, il progetto può essere scaricato in formato immagine (PNG, jpg o PDF), oppure condiviso sui principali social media.

Canva ha il pregio di essere intuitivo nel layout e nelle funzionalità e di avere una grafica più curata rispetto ad altri strumenti analoghi.

 

Popplet

Sviluppatore: Notion, Inc. Supporto: iPad, iPhone e iPod touch. Richiede iOS 6.1 o versioni successive. Lingua: Inglese. Prezzo: Versione Lite gratuita, versione completa a € 4,49.

Popplet è un’app ma anche un sito dove è possibile creare on line schemi, mappe e presentazioni. È un’applicazione esclusivamente in lingua inglese, ma può essere utilizzata anche da chi non è pratico di questa lingua perché è intuitiva e facile da utilizzare.

Basta registrarsi, creare un account e cominciare a creare le proprie mappe fatte da riquadri, linee ma anche da immagini e video. Utile quindi, sia per creare mappe concettuali più semplici che mappe mentali 2.0. A lavoro ultimato, la mappa potrà essere scaricata sia come PDF che come file immagine in altri formati.

Con Popplet le proprie mappe possono essere condivise on-line (con link di riferimento, pulsanti per la condivisione sui social network, codici per l’inserimento nei siti) ed essere modificate se si sceglie di collaborare con altri utenti.

Inoltre, si possono aggiungere a Popplet contenuti testuali, immagini od altro presenti su internet, tramite bookmarklet.

Mindmeister

Mindmeister

Sviluppatore:  MeisterLabs. Supporto: iPad, iPhone, iPod touch e Android. Richiede iOS 8.2 o versioni successive. Lingua: Inglese, Francese, Tedesco, Giapponese, Portoghese, Russo, Spagnolo. Prezzo: Versione Lite gratuita, versione completa a € 5,99 per il primo mese.

Anche questa applicazione richiede la registrazione e la creazione di un account gratuito. Consente di creare cartelle oltre che creare mappe. Premendo il tasto + si può dare inizio allo sviluppo della mappa inserendo subito il nodo principale al cui interno scrivere la parola o le parole chiave.

Lo schermo è diviso in due parti: in alto c’è la mappa che si sta costruendo, in basso la tastiera e le principali funzioni che modificano colori, forma, collegamenti del nodo e del testo. Si possono inserire anche link e note, oltre che emoticons.

La versione gratuita non consente di inserire immagini ma si può accedere anche utilizzando l’account Facebook, che consente di creare fino a 3 mappe mentali oltre che condividere, collaborare e importare i dati.

La mappa può essere esportata in pdf. PNG, rtf, mindmeister (per chi ha il software sul proprio pc), Mindmanager, freemind, Xmind, Ms Word, Ms Power Point. Può inoltre essere condivisa via email.
Mindomo

Mindomo

Sviluppatore: Expert Software Applications Srl. Supporto: iPad, iPhone e Android. Richiede iOS 5.1.1 o versioni successive. Lingua: Inglese, Francese, Tedesco, Olandese, Spagnolo e Svedese. Prezzo: Gratis.

Anche per usare questa applicazione ci si deve registrare. L’applicazione si presenta con una pagina bianca, con un menù per le funzioni in alto e di lato.

È intuitiva e personalizzabile attraverso temi e layout: la barra degli strumenti permette di inserire nodi e scegliere i colori. Si possono inserire immagini, video, icone e audio. Si può lavorare online in modo collaborativo oppure offline nella versione per desktop. A lavoro ultimato si può aggiungere una password per proteggere la propria mappa. Supporta Google Drive permettendo di salvare sul proprio hard disk virtuale tutte le mappe create che possono essere organizzate in diapositive per usarle in una presentazione. La mappa può essere condivisa via email e salvata come immagine e come pdf.

SimpleMind

SimpleMind

Sviluppatore: XPT Software & Consulting B.V. Supporto: iPad, iPhone e iPod Touch, Android. Richiede iOS 6.0 o versioni successive. Lingua: Diverse, tra cui italiano. Prezzo: versione Lite gratuita, versione completa a € 4,99. 

La versione Lite di questa App permette di cominciare a creare le mappe senza alcuna necessità di accedere con proprie credenziali. È priva di pubblicità e questo non distrae l’utente.
SimpleMind è sincronizzata con Dropbox, si possono aggiungere documenti e media, così come si possono condividere le mappe mentali.

Le caratteristiche creative sono legate alla possibilità di collocare gli oggetti ovunque nello spazio di lavoro con un numero di elementi e dimensioni di pagina illimitati. Si inizia con un’immagine a centro pagina e poi riorganizza e ristruttura le voci ruotandole, riconnettendole o spostandole. Supporta diverse mappe mentali anche su di una sola pagina.

MarginNote

MarginNote

Sviluppatore: Sun Min. Supporto: iPad, iPhone e iPod Touch. Richiede iOS 8.0 o versioni successive. Lingua: Diverse, tra cui Italiano. Prezzo: € 7,99.

Questa app è molto completa e non solo permette di fare mappe ma di organizzarsi nello studio a 360 gradi. Infatti, con MarginNote si può annotare e prendere appunti. Si può evidenziare il testo, aggiungere note direttamente al margine della pagina attraverso testo, voce, immagine, disegno e molte altre forme di commento tipo gli hashtag per facilitare il collegamento delle note.

Si può integrare il lettore PDF ed EPUB, oltre che visualizzare note di libri e collegamenti a margine della pagina.

Si integra bene con i prodotti Apple, tanto che è compatibile con la matita di Apple: lo studente può scorrere la pagina con un dito e disegnare a matita.
La memorizzazione viene aiutata dalle Flashcards, evidenziando passaggi e note, con la possibilità di utilizzare anche la voce registrata. L’app MarginNote importa, esporta e sincronizza Evernote, Anki, Outline su OmniOutliner, Mindmap su iThoughts o MindManager. Supporta sincronizzazione di note a Dropbox e di libri su iCloud.

PS: Apple misteriosamente indica che l’app è adatta ai maggiori di 17 anni. Supponiamo che nelle immagini di presentazione possano esserci degli elementi giudicati non appropriati, che a noi sono sfuggiti. In ogni caso, è utilizzabile tranquillamente anche da ragazzini più giovani.
 iThoughts

 

iThoughts

Sviluppatore: ToketaWare ltd. Supporto: iPad, iPhone e iPod Touch. Richiede iOS 8.2 o versioni successive. Lingua: Diverse, tra cui Italiano. Prezzo: € 11,99. 

Questa app, oltre ad avere caratteristiche comuni alle altre app simili, cioè personalizzare, condividere e salvare le proprie mappe, importa file OPML, Excel, Numbers, Outlook, Markdown, ed esporta file per Word, Pages, Powerpoint, Keynote, PDF, PNG, ecc. L’app si sincronizza facilmente tra i dispositivi dell’utente con Dropbox, permette di condividere le mappe sui social e permette il “copia-incolla” dei contenuti con altre app.

La mappa da creare può avere diversi layout (orizzontale, verticale, a lisca di pesce ecc.) con 10 stili diversi. Si può disegnare Doodle con le dita e utilizzare una tastiera Bluetooth esterna.