Bambini e gioco d’azzardo: è allarme app

Bambini e gioco d'azzardo: è allarme app

Cuccioli, caramelle e dinosauri. Sono le app per giocatori d’azzardo in erba messe sotto accusa dal movimento no-slot e oggetto di una richiesta di intervento del deputato Lorenzo Basso, affinché “il Governo intervenga per porre un freno al dilagare di applicazioni e apparecchi elettronici per bambini e ragazzi, finalizzati a diffondere fin dall’infanzia la cultura dell’azzardo”.

Sembra siano infatti oltre 2mila le app per bambini – nella maggior parte dei casi gratuite – che simulano slot machines o altri giochi d’azzardo, da Slot Jungle a Candy Slot da Sweet Bingo a Dino Slot. Il pericolo è che questo tipo di giochi abituino bambini e ragazzi alla cultura della scommessa e dell’azzardo. Come tutelarli?
“Insegnando loro – risponde all’Avvenire Isabella Poli, direttore scientifico del “Centro studi media e minori” – quali diritti hanno e come difenderli. I bambini maneggiano con più abilità dei genitori smartphone e tablet ma con un livello di consapevolezza ancora troppo basso. Non sono in grado di riconoscere la violenza insita in certe proposte.” Anche in questo caso serve quindi non solo una regolamentazione, ma anche un’educazione al digitale e ai new media.