Digital Readers 4

Digital Readers 4

Torna il 17 Ottobre alla Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano Digital Readers. Leggere-Trasformare-Ragazzi-Futuro. Libri e letture per bambini e ragazzi ai tempi del web 2.0. Giunto alla sua quarta edizione, l’evento aggiunge al tradizionale convegno del pomeriggio – denso di interventi da non mancare – il Digital Readers Camp, a cui parteciperemo anche noi di Mamamò.

Le parole chiave di quest’anno saranno Trasformazione e Inclusione. Gli spazi bibliotecari destinati ai più giovani, letture e neuroletture, editoria, welfare, scuola, crossmedialità, periferie e genitorialità diverranno gli snodi per raccontare gli scenari in cui si muovono i nativi digitali e le istituzioni e professioni che gravitano intorno alla filiera del libro e dell’educazione e per comprendere i cambiamenti in atto.

Se il convegno approfondirà questi temi attraverso gli interventi di ricercatori, editori, bibliotecari e giornalisti, il Digital Readers Camp sarà un momento informale, una mattinata in cui incontrarsi e discutere sui temi che ruotano intorno  all’editoria digitale per ragazzi: concepire un prodotto digitale, produrlo, diffonderlo, usarlo, proporlo ai giovani lettori. Non sarà un convegno, non sarà una conferenza, non sarà una tavola rotonda.

Sarà un momento di riflessione e discussione condivisa in cui raccogliere le voci dei diversi attori interessati a questo argomento (autori, illustratori, editori, sviluppatori, bibliotecari, librai, insegnanti, promotori della lettura, ecc.).   Un momento in cui scambiarsi pareri ed esperienze, esprimere perplessità, dubbi e speranze in una  modalità abbastanza informale da permettere di ascoltare le voci di tutti e di fare un uso costruttivo del tempo a disposizione.

PROGRAMMA
9,30-10 Accoglienza e presentazione della mattinata

10-12 Lavori delle sessioni parallele (Per motivi di spazio sono previsti 15 partecipanti per ogni sessione)
Sessioni previste:

1. Le questioni tecniche: Come realizzare dei prodotti digitali di qualità per bambini e ragazzi: quali formati, quali supporti, quali strumenti; come ripensare l’adattamento dal cartaceo; nuovi modi di scrivere, di intendere, di essere editori.

2. Diffondere il digitale per ragazzi : Il mercato, i canali di distribuzione, il marketing e la promozione, le possibilità di finanziamento

3. Nuove esperienze di lettura: Come creare nuove esperienze di lettura in luoghi deputati come le biblioteche: interattività, gamification, transmedialità, personalizzazione, co-produzione, esperienze di collaborazione.

4. Il digitale va a scuola: cosa si aspetta la scuola dal digitale; in cosa può trarre vantaggio; cosa si aspetta anche in termini di facilitazione verso specifiche  problematiche (es. dislessia, comunicazione aumentativa alternativa, ecc.)

12-13,00 La vetrina del digitale. Il tuo progetto in 7 minuti e 10 slide
Per chi ha realizzato, sta progettando, sta coltivando un’idea di prodotto digitale per bambini e ragazzi, ecco l’occasione per presentarlo a tutt

Ore 14.00
Saluti delle autorità
Errico Gaeta vice sindaco
Barbara Agogliati assessore alla cultura
Cesare Nai presidente Fondazione per Leggere

Ore 14.30
“Lasciamoli leggere. Le parole di Roberto”
Reading a cura dell’associazione I Mangiafavole

Ore 14.45
Apertura dei lavori a cura di Stefano Parise
Presidente AIB

Coordina
Cinzia Rossi
Presidente AIB Lombardia

Interventi
Caterina Ramonda
Bibliotecaria, redattrice del blog Le Letture di Biblioragazzi
Bookcamp: vietato l’abito scuro. Racconto di un esperimento informale e mattutino dedicato all’editoria digitale

Andrea Mangiatordi
Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane per la formazione “Riccardo Massa”, Università degli Studi di Milano Bicocca
Se leggere ti è difficile, prova con il digitale: la progettazione universale basata sulle neuroscienze

Renata Gorgani
Direttrice editoriale de Il Castoro e presidente della Libreria dei ragazzi
Nativi digitali: quali sono i primi passi?

Tatiana Wakefield
Bibliotecaria e social media manager – Biblioteca San Giorgio, Pistoia
Dove osano i Digital Readers. Lettura, condivisione e partecipazione al tempo degli e-book

Ore 16.30 – 17.00
Coffee break

Anna Antoniazzi
Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze della formazione dell’Università di Genova e studiosa del rapporto narrativo e immaginativo che lega libro e altri media
Convergenze e contaminazioni: i nuovi confini della letteratura per l’infanzia

Anselmo Roveda
Giornalista e scrittore. Caporedattore del mensile Andersen – Il mondo dell’infanzia. Ha lavorato come educatore nei servizi sociali di prevenzione del disagio minorile.
Periferie e immaginari narrativi. Consuetudine e fruizione delle narrazioni nei contesti periferici: le storie tra dispersione urbana e dispersione umana

Anna Pisapia
Giornalista, lettrice e mamma
Chi ha paura del libro digitale? La parola ai genitori, ai bambini e agli esperti

Ore 18.30
Dibattito e chiusura dei lavori

14.00 – 19.00
TUTTILETTORI. Gli scaffali del fare
In esposizione le buone pratiche digitali e non dedicate ai temi del convegno

14.00 –19.00
Mappe. Itinerari immaginari di ieri, oggi e domani nei libri del RAF
Mostra bibliografica a cura del RAF,
Fondo Storico Ragazzi delle Biblioteche Rionali di Milano

Iscrizioni: La partecipazione è gratuita, ma è necessario iscriversi entro il 5 ottobre per DR Camp ed entro il 15 per il convegno.