Roberta Franceschetti

Lavora da 15 anni nel mondo della comunicazione e dell'editoria, occupandosi soprattutto di nuovi media. Giornalista, dopo la laurea in lettere, ha conseguito un M.A. al Royal College of Art di Londra e un master in editoria digitale al Politecnico di Milano. Ha lavorato per case editrici, agenzie ed enti come Giorgio Mondadori, Condé Nast, Franco Maria Ricci, Artefice, Ministero delle Finanze, Regione Puglia.

il mistero del london eye

Il mistero del London Eye, bellissimo romanzo dell’autrice britannica Siobhan Dowd, vi cattura in una trama gialla avvincente e vi fa vedere il mondo attraverso gli occhi del protagonista, un indimenticabile dodicenne con la Sindrome di Asperger. Il testo è ora disponibile come audiolibro letto dall’attore Pietro Sermonti.

didattica a distanza

Abbiamo provato a stilare una serie di regole e buone prassi che i ragazzi dovrebbero seguire per sfruttare al meglio la didattica a distanza (e per facilitare il lavoro degli insegnanti). La scuola a distanza non può certo sostituire le lezioni in presenza, ma forse può servire per far acquisire alcune competenze e alcune regole civiche di comportamento che saranno utili nella vita digitale di tutti i giorni.

brda vincitori

Ecco i vincitori del BolognaRagazzi Digital Award 2020, che offrono un interessante spaccato della letteratura digitale per l’infanzia. Emergono i videogiochi con una forte componente narrativa – The Wanderer e Paperbark – che rappresentano una tendenza generale del mercato ricca di potenziali sviluppi sia per la potenza visiva che per le nuove forme di storytelling.

App per imparare a leggere e scrivere

Tablet e smartphones possono essere un valido supporto per i bambini che stanno imparando a leggere e scrivere, nell’approccio con l’alfabeto. Abbiamo selezionato una serie di app in italiano che possono aiutare i bambini della scuola dell’infanzia o del primo anno della primaria con i primi passi nella lettura e scrittura.

tiktok

Se avete un figlio o una figlia adolescenti, sicuramente avrete sentito parlare di Instagram e TikTok. Sono questi i social media dove i ragazzi costruiscono la propria identità sociale. TikTok consente di condividere video brevi che vengono consumati velocemente, in cui i ragazzi si esibiscono in un karaoke all’incontrario.

tredici serie tv netflix

La crossmedialità ci ha abituato a nuovi mondi narrativi, in cui ognuno può entrare da una porta di accesso diversa. Per questo i diversi canali attraverso cui viaggiano le storie si influenzano, anche in termini di diffusione, come ha evidenziato una recente indagine AIE sul rapporto tra serialità tv, lettura e acquisto di libri. Da cui emerge come le serie tv facciano bene ai libri.