A Genova #LG50, per parlare di tecnologie e cultura per ragazzi

Per festeggiare il cinquantesimo anniversario dalla prima pubblicazione di LG Argomenti, storica rivista diretta da Francesco Langella, Genova diventa teatro di un appuntamento incentrato sul digitale e sulle nuove tecnologie utilizzate a scuola e in biblioteca. Il 25 e il 26 settembre gli spazi della Biblioteca De Amicis di Genova ospiteranno dibattiti, laboratori, incontri e workshop rivolti a insegnanti, bambini e ragazzi, genitori, bibliotecari, educatori. 

I lavori si apriranno venerdì pomeriggio alle ore 16.30, alla presenza di Carla Sibilla, Assessore al Turismo e alla Cultura di Genova, con “La letteratura per l’infanzia oggi. Tecniche di resistenza alla crisi e sviluppi digitali“, per riflettere sull’impatto che il web e il digitale hanno su una rivista specializzata in letteratura per ragazzi, per chiedersi se in rete possiamo trovare nuovi luoghi di dialogo su libri e infanzia, verificando allo steso tempo la qualità dei contenuti.
E poi, ebook, applicazioni e testi digitali: chi è li recensisce e con quali parametri? Un dialogo, moderato dalla giornalista Barbara Sgarzi, che metterà a confronto le opinioni e strategie di critici tradizionali, come Francesco Langella direttore della Biblioteca De Amicis di Genova e della rivista LG Argomenti e Anselmo Roveda coordinatore redazionale della rivista Andersen, e nuove figure della rete e del digitale, come Elisa Salamini, fondatrice dell’associazione Digital Boom e del magazine online Mamamò.it e Maria Cecilia Averame, cofondatrice della casa editrice digitale Quintadicopertina.

A seguire alle ore 18 Il digitale non fa male. Tecnologie a scuola a supporto della didattica. Esempi di utilizzo di didattica digitale nella scuola secondaria inferiore e superiore verranno mostrati da Daniela Pietrapiana (Scuola Don Milani Genova), Chiara Cipolla (Scuola Don Milani di Genova) e Nicoletta Frameschi, insegnante di Scuola Primaria. Coordina l’incontro Raffaele Mastrolonardo.

Sabato mattina sarà dedicato a due laboratori dedicati agli alunni della scuola primaria e secondaria inferiore. Il primo, Scribbling Machines, tenuto dalla Scuola di Robotica di Genova vedrà la costruzione di piccoli robot mobili utilizzando materiali di recupero e componenti elettrici semplici. Il secondo organizzato da Quintadicopertina che guiderà i ragazzi nell’elaborazione di una storia attraverso le 31 funzioni di Propp… e il digitale.
Nel contempo genitori e visitatori potranno porre domande a bibliotecari, sviluppatori, editori ed educatori sull’utilizzo del digitale da parte dei più giovani.

Sabato pomeriggio infine si terrà la prima edizione genovese del Digital Readers Camp, esperienza realizzata grazie alla disponibilità della Biblioteca per Ragazzi di Rozzano. Un momento d’incontro e confronto fra sviluppatori, editori, bibliotecari, insegnanti, genitori e curiosi che desiderano approfondire i libri e le letture per ragazzi ai tempi del web 2.0.

Saranno presenti Martina Russo (Andersen), Caterina Ramonda (Biblioragazzi), Enrico Alletto (Genova Digitale), Elisa Salamini (Mamamò), la Scuola di Robotica. La partecipazione al barcamp è libera: chiunque volesse proporre un proprio intervento può comunicarlo agli organizzatori.

La partecipazione agli incontri è libera; si consiglia la preregistrazione tramite il sito dell’evento. I laboratori per bambini, fra gli otto e i tredici anni, sono a numero chiuso (12 bambini per sessione, due sessioni per ogni laboratorio).