fbpx

Overcooked 2, tutti in cucina!

Raffaella, prepara l’insalata mentre io taglio il cetriolo!”. “Emma, corri a lavare i piatti; Sara, pensa al soffritto!”. “Certo, Paolo, ma è meglio prendere l’estintore, sta andando tutto a fuoco!

Ecco cosa succede quando si gioca a Overcooked 2 in compagnia: una spassosa confusione, in cui bisogna imparare a collaborare e lavorare all’unisono per preparare ricette e leccornie da tutto il mondo.

Overcooked 2

Di cosa si tratta  

La storia di Overcooked 2 è molto fumosa: c’è il Re Cipolla che ci investe del compito di combattere gli zombi a colpi di manicaretti e insalate, spaghetti al ragù e sushi. Ma poco importa, perché bastano pochi istanti per finire catapultati nei sei mondi, ognuno composto da altrettanti livelli, di questo sfiziosissimo videogame culinario. Ogni livello è ambientato in una cucina: si inizia con disposizioni di fornelli e taglieri abbastanza tradizionali, ma in men che non si dica vi ritroverete a impiattare carne, pesce e verdura in mongolfiera o su zattere in balia della corrente di un fiume infinito.

I due chef protagonisti delle missioni di Overcooked 2 devono preparare il maggior numero di ricette nel tempo concesso: una manciata di minuti per creare piatti inizialmente semplici, come insalate di pomodoro e lattuga, ma si passa rapidamente a pollo fritto, patatine, pesce crudo e spaghetti con soffritto di pomodoro. Il segreto è il coordinamento.

Giocando da soli, dovrete passare il controllo da uno chef all’altro (basta premere un tasto): con un cuoco iniziate a tagliare i cetrioli, e mentre lui continua nella sua opera di affettamento, passate al secondo e mettete il riso a bollire. Tutto deve funzionare come un orologio svizzero, perché c’è anche da lavare i piatti, togliere le pentole dal fuoco prima che bruci tutto (nel caso, usate l’estintore, velocemente!) e scambiarsi gli ingredienti al volo, lanciandoli attraverso la cucina.

Overcooked 2

Vovercooked 2, in due è mondiale

Se da soli è divertente, Overcooked 2 dà il meglio di sé se giocato con un amico. Reclutate chiunque: fratello o sorella, figlio o figlia, partner, socio lavorativo, amico del calcetto – Overcooked 2 piacerà quasi sicuramente a tutti, anche a chi normalmente odia i videogame tradizionali. Correre da tutte le parti per la cucina, mettersi d’accordo su chi deve affettare i pomodori e chi cuocere la carne, cercare di lavorare assieme come un meccanismo perfetto è un vero spasso – soprattutto perché i livelli di Overcooked 2 sono pensati proprio per il gioco a due: per esempio, in un livello i due cuochi sono su due zattere, e uno deve lanciare gli ingredienti crudi all’altro, che deve friggerli per poi rilanciarli al mittente.

Overcooked 2

Difficile come un corso di alta cucina di Cracco?

Overcooked 2 è il seguito del primo episodio, uscito un paio di anni fa: la curva della difficoltà cresce quindi in modo piuttosto rapido. I primi livelli sono una buona introduzione al lavoro in team in cucina, ma già il quinto o sesto livello rappresentano una bella sfida, che richiede dei buoni riflessi.

Il nostro consiglio, se non siete giocatori veterani di mille duelli con il joypad, è di provare il primo Overcooked, che rimane un ottimo videogame, e passare al secondo episodio quando sarete pronti per una sfida da veri chef.

Così potrete assaporare le novità di Overcooked 2 – il sushi e i fritti, per esempio, così come la modalità multiplayer via Internet, assente nel gioco originale. Oltre alla modalità “storia”, pensata per due giocatori, potrete divertirvi con tutta la famiglia, visto che le arene culinarie ospitano fino a quattro giocatori!