Come i genitori usano i social media

Il Pew research center ha appena pubblicato la ricerca Parents and Social Media che cerca di capire come i genitori americani con bambini sotto i 18 mesi usino i social media.

Emerge come le mamme siano particolarmente coinvolte dai social, cui ricorrono per offrire e richiedere aiuto e supporto. L’88% delle madri che usano i social risponde in qualche modo a notizie positive, l’83% ottiene informazioni utili e l’80% riceve aiuto. Una percentuale che scende in media di 10 punti percentuali nel caso dei padri. 

 

Nel complesso i social vengono visti come una delle tante fonti di informazione cui ricorrere per l’attività genitoriale. Se il 59% dei genitori che usano i social dichiarano di trovare informazioni utili sulla genitorialità, le mamme ricevono più spesso supporto emotivo (50%) rispetto ai padri (28%).

In modo analogo a quanto accade ad altri cluster di utenti, la piattaforma di gran lunga più usata dai genitori americani è Facebook (74% dei genitori), seguita da Pinterest (28%), LinkedIn (27%), Instagram (25%) e Twitter (23%). Emergono però delle differenze significative nell’uso delle piattaforme tra i due genitori: le madri usano molto di più Facebook (l’81% contro il 66%) e le piattaforme di condivisione di immagini come Pinterest (il 40% contro il 15% dei padri) e Instagram (il 30% contro il 19%).

I genitori sono utenti più assidui su Facebook rispetto ai non genitori: il 75% di loro vi accede quotidianamente (contro il 67% dei non genitori), il 51% più volte durante la giornata (contro il 42%). Un genitore ha una media di 150 contatti su Facebook, un terzo dei quali sono amici anche al di fuori della rete, contro i 200 contatti medi di un non genitore.