fbpx

Screen time in vacanza: le regole da concordare insieme ai ragazzi

screen time estate

La scuola è finita da poche settimane e già avete pronunciato troppe volte la frase “Spegni quel tablet/smartphone/videogioco!”?

Le vacanze sono un tempo libero da impegni, che però rischia di essere massicciamente occupato dall’uso di strumenti tecnologici. Partiamo dal presupposto che le nuove tecnologie sono certamente una grande risorsa, ma proprio perché sono estremamente coinvolgenti ed emozionanti, rischiano di assorbire tutta l’attenzione di bambini e ragazzi, diventando l’attività prevalente, se non addirittura l’unica.

Ma cosa possiamo fare noi genitori per regolare il tempo che i nostri figli trascorrono davanti agli schermi?                                                                                                 

Proponiamo loro di costruire un planning della giornata (o della settimana), valorizzando le loro esigenze, ma aiutandoli a darsi dei limiti e dei tempi di qualità.

Planning estivo per ragazzi in gamba 

Le vacanze estive sono lunghe: all’inizio dell’estate abbiamo in mente tante attività che ci piacerebbe fare, ma a volte è difficile fare stare tutto in una giornata e spesso perdiamo più tempo di quanto vorremmo con l’ultimo videogioco, guardando un video dopo l’altro oppure chattando con gli amici. Come riuscire a fare tutto quello che ci piace? Basta un po’ di organizzazione e un foglio con segnate tutte le ore della giornata in cui inserire:

  • Screen time: un tempo per utilizzare gli schermi e le tecnologie
  • Tempi screen free: un tempo (un po’ più consistente) per altre esperienze

Ovviamente non c’è bisogno di dirti che mangiare, bere, dormire, lavarsi e vestirsi sono attività fondamentali, vero?

Screen time

  • Inizia ad elencare tutti gli schermi che utilizzi durante la giornata. Pc, tablet, tv, consolle, smartphone: quali sono i device che hai e che utilizzi di solito?
  • Fissa un tempo ragionevole in cui pensi di utilizzare tutti questi strumenti. Confrontati con i tuoi genitori e senti la loro opinione in merito.
  • Stabilisci delle fasce orario di utilizzo, calibrate sui tuoi bisogni e quelli della tua famiglia.

Scegli gli orari in modo intelligente: ad esempio nelle prime ore del pomeriggio quando fa molto caldo per uscire, può essere il momento giusto per giocare al tuo videogioco preferito.

Ricordati di essere ragionevolmente (ovvero senza approfittarne) flessibile:  in una giornata di pioggia e sei al mare, puoi impiegare il tuo tempo usando un po’ di più gli schermi, viceversa se ti vengono a trovare degli amici puoi giocare con loro e lasciar perdere il tablet per un giorno.

  • Il tempo che passi davanti agli schermi non è tutto uguale: non fare sempre le stesse cose, ma usa i tuoi strumenti tecnologici per imparare qualcosa di nuovo, per apprendere, per ascoltare video in un’altra lingua, per fare esercizio, per creare.
  • Quando scegli i videogiochi da utilizzare, inseriscine anche qualcuno che ti faccia muovere.
  • Evita di mangiare snack davanti alla tv o mentre videogiochi.

Tempo screen free

È il momento di fare un elenco delle attività “free screen” che vuoi inserire nel tuo planning: ricordati che sei tu che scegli come trascorrere il tuo tempo e le cose importanti che vuoi fare.

Noi ti diamo qualche suggerimento, ma questa è una lista che devi arricchire tu:

  • Leggere
  • Scrivere
  • Disegnare, incollare, ritagliare
  • Costruire
  • Creare
  • Fare i compiti
  • Riordinare la tua stanza
  • Imparare a cucinare un piatto semplice
  • Uscire a giocare
  • Vedere amici
  • Fare un’attività che non hai mai fatto

Adesso puoi inserire nella tua giornata i tuoi tempi di attività ‘screen free’. Ci saranno attività che vuoi o che devi fare tutti i giorni, altre magari una o due volte alla settimana, ma è fondamentale che nella tua estate ci sia tempo per esperienze che siano:

  1. interessanti
  2. utili
  3. nuove
  4. divertenti

Ecco! Sei riuscito a fare il tuo planning?

Controlla bene ancora una volta che ci sia un tempo per utilizzare gli schermi e uno per fare altro. Ci è stato tutto quello che volevi? Sei soddisfatto? Cosa ne pensano i tuoi genitori?

Ora ti diamo due suggerimenti per rispettare il tuo piano di volo estivo:

  • Procurati un orologio, non quelli inseriti nei tuoi device e, se vuoi, anche un timer: davanti agli schermi il tempo passa velocemente, ma tu hai deciso che ci sono altre cose importanti che desideri che abbiano spazio nella tua Estate.
  • Trovati un alleato che ti aiuti a rispettare il tuo planning: può essere la mamma o il papà, un fratello (lui sicuramente ti farà rispettare il turno per smettere di giocare con la consolle, così può giocare al posto tuo). A volte da soli è difficile regolarsi, una persona che ci vuole bene ci può essere di aiuto.

L’estate è un tempo speciale, libero da tanti impegni e obblighi: a volte però il tempo passa e neanche sappiamo bene come l’abbiamo impiegato. Hai un compito per settembre: collezionare ricordi da condividere e raccontare!

E magari, tra tante belle esperienze ‘reali’, potrai anche raccontare di quando hai sfidato la mamma o il papà al tuo videogioco preferito e li hai stracciati. Ma soprattutto stupirai tutti raccontando, come grazie al tuo planning, i tuoi genitori abbiano magicamente smesso di dirti in continuazione “Spegni quel tablet/smartphone/videogioco!”