Più Libri Più Liberi, a Roma parliamo di crossmedialità e Gen Z

Roma, Più Libri Più Liberi

Torna dal 4 all’8 dicembre a Roma, nell’avveniristico scenario della Nuvola dell’Eur, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, Più libri più liberi, organizzata dall’AIE – Associazione Italiana Editori. Giunta alla XVIII edizione e forte del successo dell’anno scorso, nel 2019 la manifestazione si ispira al tema de “I confini dell’Europa” e vedrà la partecipazione di oltre 520 espositori, provenienti da tutto il Paese, che presenteranno al pubblico le novità e il proprio catalogo. Sontuoso programma con 670 eventi, distribuiti in 5 giorni, tra presentazioni degli autori, letture, dibattiti e performance musicali.

Tra i tanti incontri, che potete scoprire nel programma completo, vi segnaliamo due appuntamenti dedicati alla crossmedialità negli universi letterari per ragazzi e alla fruizione mediale della Generazione Z, a cura di AIE, in collaborazione con Mamamò e Aldus, il network delle fiere del libro europee supportato dal programma Europa Creativa della Commissione Europea.

Leggere, guardare, giocare

Intervengono Pico Floridi (Editrice Il Castoro), Luigi Latini (MeteoHeroes – Mopi) e Roberta Franceschetti (Mamamò)

Oggi la crossmedialità è un tratto distintivo degli universi narrativi per ragazzi, in cui le storie migrano da un medium ad un altro. Mettendo due esperienze a confronto, l’incontro intende raccontare come cambia il lavoro degli editori e come si sviluppano progetti editoriali nati per vivere come libri, cartoni animati, app, videogiochi e merchandising.

7 dicembre ore 11.30

Generazione Z, cosa fai dietro a quello schermo?

Intervengono Cosimo Di Bari (Pedagogista – Università degli Studi di Firenze), Alberto Rossetti (Psicoterapeuta), Elisa Salamini (Mamamò)

I ragazzi di oggi consumano storie passando con grande naturalezza da un medium ad un altro e spesso lo fanno attraverso schermi che occupano uno spazio sempre più rilevante nella loro quotidianità. L’incontro intende analizzare come stiano cambiano i consumi mediali dei più giovani, per aiutare gli adulti a orientarsi in un panorama complesso e spesso poco conosciuto.

8 dicembre ore 11.30