fbpx

Year Walk. Un videogioco orrorifico, ispirato ad antiche leggende scandinave

Year Walk. Sviluppatore: Simogo Handelsbolag. Piattaforma: PC (Windows e Mac). Disponibile anche per iPad. Lingua: inglese. Prezzo: € 5,99 (Steam).

È la prima notte dell’anno. La neve cade fitta nella luce livida dell’inverno svedese. Vi siete persi in una foresta di alberi spogli, dove l’unico segno di vita è il rumore dei vostri passi attutiti dal manto nevoso. Creature misteriose e fenomeni inquietanti vi attendono non appena sfiorerete il vostro iPad, dimostrando di avere il coraggio sufficiente per andare avanti in quest’avventura disorientante che ha tinte horror e si gioca tutta con swipe & slide.

Straniante e orrorifico, Year Walk, in svedese Årsgång, trae ispirazione da un’antica tradizione radicata in Scandinavia fino al 19° secolo, che spingeva gli uomini di fede ad errare nei boschi nella notte di fine anno in cerca di visioni del futuro. Questa ed altre storie inquietanti del folklore nordico fanno da sfondo al gioco e vengono raccontate nei dettagli dall’app gemella gratuita the Year Walk Companion, corredata da un apparato di stampe medievali, che evocano eventi misteriosi e sinistri.

Tutto costruito in soggettiva, con una grafica raffinatissima che esplora tutte le sfumature del grigio, Year Walk sfrutta gli ingredienti di un buon film del terrore, con l’aggiunta dell’espediente più efficace di tutti, l’interattività. Apprezzerete al meglio l’audio minimalista e sublime indossando un paio di cuffie, indispensabili per immergersi nell’atmosfera densa di tensione del gioco. Così, come un personaggio di “Lasciami entrare”, accompagnati dal suono soffocato dei vostri passi che affondano nella neve, inizierete a vagare per lo spazio del bosco e vi perderete più volte, tornando indietro e avendo spesso l’impressione di essere in trappola. Con questa angosciante sensazione, vi imbatterete in presenze soprannaturali, simboli misteriosi e scene spaventose, in un’atmosfera sospesa e claustrofobica, che costruisce una tensione crescente su piccoli indizi, sull’inatteso, sullo straniamento. Come insegnano i migliori racconti del terrore, da E.A. Poe in poi.

Se vi abbandonerete al mistero e alla curiosità e non vi lascerete frustrare dai vicoli ciechi e dai ritmi lenti, arriverete presto al finale di questo gioco che dura poco, si esaurisce alla prima volta e come ogni piccolo, sorprendente gioiello vale il costo. Unica avvertenza: adatto a giocatori dai 13 anni in poi.