fbpx

Storytel: gli audiolibri che ti seguono ovunque

Storytel, la piattaforma svedese specializzata nella produzione, nella distribuzione e nella vendita di audiolibri, si apre ora a un nuovo pubblico di lettori: i più piccoli. Il sito, infatti, ha ampliato i generi disponibili per lo streaming di audiolibri, inserendo la categoria “bambini”, con titoli e storie adatte all’infanzia.

Con circa 40mila titoli, l’applicazione (disponibile su iOS e su Android) offre ai lettori una vasta gamma di scelte, tra generi e autori differenti. Migliaia di storie aspettano, insomma, di essere ascoltate. Ovunque e in qualsiasi momento. Si spazia dalle biografie al thriller, e poi ancora fantasy, poesia, narrativa. Non mancano, ovviamente, i grandi classici: da Omero a Virginia Woolf, passando per Dumas e Salgari.

Come funziona Storytel

Per ascoltare gli audiolibri di Storytel basta creare un proprio account sul sito, registrarsi e iniziare la navigazione. Si può accedere con la mail o attraverso il proprio profilo Facebook. Per chi predilige il mobile, invece, basta scaricare l’App. Storytel fornisce un servizio in abbonamento digitale tramite il quale l’utente può visualizzare e scaricare temporaneamente audiolibri ed e-book sul proprio cellulare o su altro dispositivo con accesso a Internet, selezionando la lingua di proprio interesse. Inoltre, è possibile provare Storytel gratuitamente, e senza vincoli, per un mese (secondo la stessa modalità già utilizzata da Netflix). Successivamente, chi è interessato a usufruire del servizio, pagherà 9,99 euro al mese, avendo accesso illimitato agli audiolibri.

I titoli per bambini

Nella nuova categoria “bambini”, nata anche grazie a un accordo con Giunti e Mondadori, ci sono le favole di sempre e tante storie adatte a un pubblico di minori. La piattaforma, poi, dispone in esclusiva Disney e le Fiabe Sonore. Ecco che troviamo i personaggi e le storie che hanno fatto innamorare tanti bambini, oggi adulti: Il Piccolo Principe, La Bella e la Bestia, Il brutto anatroccolo. E poi le mitiche avventure di Geronimo Stilton, il Libro della Giungla e tanto altro, in un catalogo che per bambini e young adult al momento ha una selezione non amplissima di titoli in italiano, ma che promette di arricchirsi ulteriormente nei prossimi mesi.

Ascoltare per leggere

Storytel è oggi una delle piattaforme più note per l’ascolto di libri parlati e il dato è positivo, se si considera che ascoltare un libro è un modo, seppure alternativo, di leggerlo. In periodo di vacanze, poi, Storytel diventa anche una compagnia con cui affrontare viaggi lunghi in auto o in treno e un “amico” che ti racconta una storia.

Gli audiolibri possono diventare uno strumento efficace per avvicinare i non lettori ai libri e alla lettura, ma anche per arricchiere l’esperienza di chi legge abitualmente e degli appassionati.

Insomma, l’importante è entrare nelle storie dei libri, leggendole o ascoltandole. Anche Storytel, in questo video promozionale, lo dice: “Leggi come ti pare!”.