fbpx

Dreii, un puzzle game raffinato e collaborativo

Dreii. Sviluppatore: Etter Studio GmbH. Supporto: iPhone, iPad, iPod touch. Compatibile con iOS 7.0 o successivi / Android versione 2.3 e successive . Lingua: Diverse, tra cui Italiano. Prezzo: 3,99 € su App Store / € 4,53 su Google Play.

Lanciato nel 2013, Dreii ha vinto il European Design Award – oltre ad una lunga serie di altri premi – ed ha conosciuto un successo tale da passare da applicazione mobile a videogioco ora disponibile anche per PS4, PS Vita, Wii U, PC, Mac e Linux. Ma se state pensando che si tratti del consueto rompicapo basato sulle leggi della fisica, confezionato in un raffinato packaging dal design minimalista, siete fuori strada. Dreii è in realtà un gioco collaborativo che ricorda il bellissimo Journey. Nei suoi spazi dobbiamo cercare di impilare parallelepipedi e far rotolare cilindri, sfidando la legge di gravità. Ma non siamo soli, perché incontriamo in real time altri giocatori che potranno aiutarci – o al contrario ostacolarci – nell’impresa, con i quali possiamo comunicare solo attraverso i movimenti del nostro personaggio sullo schermo e un set di semplici messaggio (ad esempio, “Piano”, “Aspetta”, “Eh?” e “Ciao”), che vengono tradotti automaticamente in 19 lingue diverse, in modo da mettere in comunicazione giocatori provenienti dalle diverse parti del globo.

Il gioco è curato con ossessione svizzera in ogni aspetto: ogni player ha un bizzarro avatar colorato, una sorta di creatura geometrica, che lo caratterizza, e un proprio suono. Cosicché l’interazione tra i diversi giocatori crea una colonna sonora assolutamente unica, ispirata a strumenti arcaici e melodie antiche, che gli sviluppatori hanno fatto registrare dal vivo appositamente per Dreii.

Scegliamo uno dei 48 livelli di gioco da una schermata simile ad una costellazione ed entriamo in spazi in cui forme geometriche tridimensionali giacciono alla rinfusa sul pavimento, galleggiano nell’acqua o sono bagnate dalla pioggia. Esplosivi, magnetismo, temporali e la goffaggine dei nostri compagni di gioco possono rendere l’impresa – apparentemente semplice- più ardua. La dimensione più divertente del gioco sta ovviamente nell’aspetto collaborativo, che sulle console consente di giocare in modalità multiplayer con i propri amici. Benché sia valutato PEGI 3 e non presenti sostanziali pericoli – a parte il fatto che il dispositivo per giocare in modalità collaborativa debba essere connesso a internet – , consigliamo Dreii a bambini a partire dagli 8 anni, perché il gameplay non è immediato e rischia di essere frustrante per quelli più piccoli.