Cyberbullismo

Il bullismo online è un fenomeno che riguarda bambini e adolescenti che frequentano i social network e navigano in Rete. Per evitare il cyberbullismo è quindi importante informare studenti e famiglie sui rischi e agli atti di prevaricazione o discriminazione sul web e i social network. I genitori e gli insegnanti possono fornire supporto ai ragazzi, appoggiandosi anche alla lettura di manuali e guide per la prevenzione del cuberbullismo. Per sentirsi più sicuri sono di aiuto libri (rivolti anche ai ragazzi stessi), articoli e riflessioni sulle vittime che hanno subito atti di bullismo.

web radio indifesa

Viaggia su una web radio la tutela dei diritti dei minori, grazie al progetto Radio Indifesa di Terre des Hommes in collaborazione con l’associazione Kreattiva, che in alcune scuole invita gli studenti a riflettere su temi come le discriminazioni e gli stereotipi di genere, il bullismo e cyberbullismo, i vantaggi e i pericoli legati all’uso dei social network.

In occasione del Safer Internet Day (SID) 2016, ricorrenza internazionale promossa dall’Unione Europea e dedicata alla sicurezza dei minori in rete, Telefono Azzurro e Doxakids presentano i risultati di una ricerca, che ridanno una fotografia un po’ allarmante dei comportamenti online di adulti e adolescenti italiani.

Durante la Conferenza internazionale “Cyberbullismo e rischio di devianza, strategia di prevenzione e interventi mirati” che si è tenuta ieri a Roma, emerge che uno studente italiano su quattro compie o subisce atti di prevaricazione via web. E che fenomeni di bullismo sono stati riscontrati anche in bambini di 3-5 anni. Il dato positivo è che l’Italia ha l’incidenza più bassa d’Europa.