Lego Fusion fonde reale e virtuale

Lego Fusion fonde reale e virtuale

Dopo la crisi che colpì l’azienda una decina di anni fa, LEGO prosegue il suo percorso per innovare il classico gioco dei mattoncini aprendosi alla tecnologia. Dopo la serie Mindstorms, e le costruzioni virtuali di Build with Chrome, arriva ora LEGO Fusion, nuovi kit di costruzioni che uniscono digitale e gioco fisico. Il bambino costruisce infatti la facciata di un edificio con i mattoncini colorati, la inquadra poi con il tablet utilizzando l’app dedicata, che completa l’edificio nelle 3 dimensioni. In pratica l’app opera una scansione della struttura che abbiamo costruito e ricrea le altre facciate in digitale. In questo modo è possibile ricreare un’intera città virtuale, purché le facciate siano alte e larghe un massimo di 16 blocchi, che è la limitazione attuale del sistema Fusion.

Tra i kit che arriveranno nei negozi in autunno ci sarà per esempio Town Master, un gioco gestionale stile The Sims in cui bisogna costruire un’intera città, dalle case dei residenti ai negozi alla stazione di polizia. Resort Designer sarà simile a Town Master, ma rivolto al pubblico delle bambine. ?In Battle Towers, bisogna invece costruire una serie di torri con i mattoncini LEGO per difendersi dall’attacco di una serie di mostri. Più le strutture saranno efficaci meno danni subiranno e meglio riusciremo a difenderci. Create & Race permetterà invece di creare veicoli da far gareggiare.