La Terra. Geologia spiegata ai bambini

La Terra. Sviluppatore: Tinybop. Supporto: iPhone, iPod Touch e iPad. Richiede iOS 7.0 o superiori. Lingua: Diverse, tra cui Italiano e INglese. Prezzo: gratis per un periodo limitato di tempo, altrimenti € 2,99.

Vulcani, tettonica a placche, erosione, terremoti sono al centro de “La Terra”, il sesto titolo della serie “La Libreria dell’Esploratore” di Tinybop, sviluppatore di app che hanno una bella grafica, riescono a veicolare contenuti educativi in modo originale e mostrano sempre un’attenzione particolare agli adulti, con testi di supporto scaricabili gratuitamente per suggerire come usare al meglio l’applicazione insieme ai bambini.

La Terra è un modello interattivo che permette ai ragazzi di studiare e osservare le forze geologiche che trasformano il pianeta, sopra e sotto la superficie, in pochi minuti o in milioni di anni.

Dopo il primo momento di spaesamento l‘interfaccia risulta abbastanza intuitiva e ricalca quelle delle precedenti app della serie. I contenuti si possono navigare scorrendo in orizzontale un paesaggio di cui possiamo esplorare – avvicinandoci con una “lente di ingrandimento” – pianure e montagne e scoprire ciò che avviene sotto la crosta terrestre e sotto il mare. Oppure si può navigare per singole scene interattive utilizzando il menù a scorrimento di sinistra. È possibile, con la pulsantiera, inserire o togliere le “etichette” che danno un nome ai fenomeni illustrati nelle scene interattive, che permettono per esempio di far avanzare un ghiacciaio, scatenare una frana o far eruttare un vulcano.

L’app rivela purtroppo alcuni problemi legati alla lunghezza dei testi in italiano, che talvolta non rientrano nello spazio della schermata e risultano illeggibili. Ma la pecca principale è nell’impostazione didattica, che non sfrutta appieno le opportunità offerte dalla dimensione interattiva applicata ad un tema così affascinante come il nostro pianeta. In molti casi – vedi per esempio il trascinamento di detriti a valle da parte dei fiumi – l’app presenta il fenomeno in sé, ma non le sue conseguenze sulla superficie terrestre, non evidenziando il nesso causa-effetto così importante nell’insegnamento delle scienze. Nel caso della linea del tempo che accompagna un’immagine della sfera terrestre attraverso i vari eoni geologici, da un nucleo di rocce incandescenti fino ai continenti in cui viviamo oggi, non si comprende facilmente che l’uomo è presente sulla terra solo da pochissimo tempo rispetto alla lunghissima vita del nostro pianeta. Si tratta di un concetto legato alla misurazione del tempo importante per bambini di 8-9 anni cui l’applicazione è indirizzata, ma che purtroppo non viene visualizzato in modo efficace. Insomma, “La Terra” incuriosirà sicuramente i bambini, ma starà poi agli adulti – dopo aver fatto un ripasso di geologia – sviluppare con il loro racconto tutti i temi che vengono solamente accennati.