Toca TV. L’app che porta la TV dei bambini sul piccolo schermo

Toca TV. Sviluppatore: Toca Boca. Requisiti: Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch. Richiede iOS 8.0 o successive. Lingua: Inglese. Prezzo: Gratis il periodo di prova con acquisti in-app per l’abbonamento (4,99 € al mese).

Il consumo di video da parte bambini attraverso telefonini e tablet è in crescita – secondo una recente ricerca Ofcom il 73% dei bambini tra i 5 e i 15 anni usa YouTube, che fa concorrenza alla televisione ed è l’interfaccia abituale per guardare cartoni animati, ascoltare musica o vedere il proprio programma preferito. I portali di videosharing – nonostante la possibilità di inserire filtri di parental control – rischiano però di esporre i bambini a proposte commerciali o a contenuti non appropriati alla loro età.

Dalla necessità di rispondere a questa preoccupazione dei genitori era nata YouTube Kids, seguita ora dall’app Toca TV, il servizio di video streaming per i bambini dai 5 ai 9 anni pensato dallo sviluppatore svedese Toca Boca. Al momento il servizio – gratuito per le prime 7 sessioni e poi su abbonamento a 4,99 euro al mese – è accessibile anche in Italia, ma tutti i contenuti e i video sono disponibili solo in inglese.

L’app offre ai piccoli utenti contenuti video selezionati e costantemente aggiornati, in un ambiente sicuro e privo di pubblicità. Ha inoltre un’interfaccia divertente e di utilizzo immediato che consente ai bambini di ricercare in autonomia i video tra varie categorie e di salvarli tra i preferiti per ritrovarli più facilmente.

Il catalogo offre contenuti originali, alcuni dei quali con i protagonisti delle app di Toca Boca, e video prodotti da terzi, dal gameplay di Minecraft alle istruzioni per decorare le proprie scarpe da ginnastica, dai video musicali alle gag comiche, dai video di animali curiosi alle sfide sportive.

L’app promette una fruizione “attiva” da parte dei bambini perché offre la possibilità di fare le proprie riprese e montarle con divertenti filtri animati. Ma l’impressione è che questa caratteristica passi assolutamente in secondo piano rispetto alla semplice visione dei video offerti a catalogo, il che rende cruciale la qualità dei contenuti. E proprio qui sta l’aspetto meno convincente di Toca TV – peraltro tecnicamente impeccabile come tutte le app di Toca Boca – che sembra proporre contenuti con un taglio simile all’offerta di piattaforme come YouTube senza proporre format particolarmente innovativi e con una netta prevalenza della battuta facile sugli aspetti educativi e sul divertimento meno scontato.