L’uomo sulla Luna. 50 anni dopo, le risorse per parlarne con i ragazzi

apollo 11

20 luglio 1969. Buona parte del mondo ha gli occhi incollati agli schermi dei televisori per vedere in diretta i primi passi dell’uomo sulla Luna. L’Apollo 11, partito il 16 luglio da Cape Canaveral in Florida, sta infatti per portare a segno la sua missione: gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin atterrano sulla Luna a bordo del modulo Eagle e camminano sulla sua superficie per più due ore, raccolgono pietre e lasciano una targa a testimonianza del loro passaggio. Il terzo componente della missione, Michael Collins, rimane in orbita sul modulo di Comando, che riporterà tutti e tre indietro sulla Terra il 24 luglio. Dopo questa missione, la Nasa tornerà altre volte sulla luna, ma mai più dopo il 1972.

Per capire cosa abbia significato questo evento nella storia umana, per fare in modo che anche le nuove generazioni rivivano l’eccezionalità di quel viaggio spaziale e di una passeggiata lunare, ecco alcune risorse che sfruttano i supporti digitali e la loro immersività.

Apollo 11 VR HD

apollo-11-vr-hd

Apollo 11 VR HD sfrutta la realtà virtuale per farci rivive l’esperienza dell’allunaggio esattamente come avvenne nel 1969. Utilizzando sia materiale multimediale d’archivio sia fedeli ricostruzioni degli ambienti lunari e degli interni delle navicelle, l’applicazione VR consente di pilotare il modulo spaziale, di atterrare e camminare sulla superficie della Luna e di ammarare sulla Terra, immergendo anche le nuove generazioni nell’atmosfera di questa incredibile missione. Apollo 11 VR HD è fruibile utilizzando i visori Oculus Rift e HTC Vive e tecnologia Windows MR.
Per chi volesse, l’esperienza di realtà virtuale è accessibile a Milano presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnica Leonardo da Vinci fino al 21 luglio.

Avventure spaziali

avventure-spaziali-libro e app Editoriale scienza

Il libro Avventure spaziali di Editoriale Scienza raccoglie tante informazioni sull’Universo e sulle missioni e progetti intrapresi dall’uomo per esplorarlo. Il libro si apre raccontando il nostro pianeta, per poi passare a conoscere meglio anche il nostro satellite naturale, la Luna, a partire da com’è nato fino alla missione Apollo 11. Si passa poi alle caratteristiche del Sole e al Sistema solare, per scoprire uno per uno i pianeti che lo compongono e le missioni che li hanno studiati. Grazie all’app collegata al libro, disponibile gratuitamente su App Store e Google Store, è inoltre possibile accedere a 50 video realizzati da Nasa ed Esa. Una volta scaricata, basterà inquadrare le pagine del libro con la fotocamera dello smartphone o del tablet per vedere apparire sulle pagine del libro dei pallini rossi. Toccandoli, si apriranno i video corrispondenti.

esploriamo lo spazio, editoriale scienza

Il docufilm Apollo 11

Quando 50 anni fa la missione Apollo 11 si avviò verso lo spazio, vennero girate moltissime ore di video in formato 70 mm. Tali pellicole, riscoperte solo recentemente e definite “la collezione di riprese di miglior qualità sulla missione Apollo 11“, sono state digitalizzate in 4K e rimontate dal regista Todd Douglas Miller. Ne è nato un docufilm sorprendente, che arriva nelle sale italiane solo il 9, 10, 11 settembre distribuito da NexoDigital. Apollo 11, che al Sundance Film Festival 2019 si è aggiudicato il Premio Speciale della Giuria Documentari per il Miglior Montaggio, permette di tornare a quel momento storico e tra i volti dei suoi protagonisti con incredibile realismo, per rivivere tutta l’emozione del primo allunaggio.

Apollo 11 sul sito Nasa

Crew Apollo 11

Sul sito della Nasa c’è un’apposita sezione dedicata alle missioni Apollo (ovviamente con molta attenzione per l’undicesima della serie): informazioni, schede tecniche e di approfondimento e tanto materiale multimediale. Foto, ma anche video, compreso il filmato Apollo 11: For All mankind, un montaggio riassuntivo della missione, della durata di 32 minuti. In inglese.