fbpx

scienza

app Homo Machina

Scoprire il funzionamento degli organi interni dell’uomo entrando in una “fabbrica umana” resa graficamente come un’industria degli Anni ’20, con tubi, congegni, meccanismi, valvole e vasi e il cui funzionamento è determinato da volontà ed emozioni. Ispirata al lavoro del pioniere dell’infografica Fritz Kahn, è tangibile gioia per gli occhi.

Un’app che racconta il ciclo della vita attraverso una narrazione circolare. La dimensione narrativa si fonde in modo molto convincente con il gioco e fa familiarizzare i bambini con la vita degli animali, le loro abitudini e il loro habitat. Tutti elementi che hanno giustamente fatto guadagnare all’applicazione la menzione speciale del Bologna Ragazzi Digital Award 2013.

Laghi che scompaiono, foreste che si estinguono, gli effetti dei bombardamenti e quelli dell’urbanizzazione. Fragile Earth ci mostra dall’alto attraverso una serie di immagini satellitari o fotografie aeree un pianeta fragile in cui eventi climatici estremi e l’intervento dell’uomo modificano il paesaggio in modo irreversibile. E lo fa in modo più convincente di qualsiasi lezione di educazione ambientale.

Un bestiario fantastico, per scoprire sotto la guida dell’immaginario professor Revillod creature inaudite. Un’app in cui il cammello si combina con il pesce rosso e il rinoceronte con la capra, in bellissimi disegni che richiamano la grafica ottocentesca. Ma possono essere colorati come le litografie di Warhol.