fbpx

Piccoli Geni: la serie Netflix dedicata alla scienza per ragazzi

piccoli-geni-brainchild

Piccoli Geni, una serie per presentare la scienza in modo fresco e divertente

Che cos’è la memoria? Quanto è grande l’universo? Siamo noi che controlliamo le emozioni? Ma soprattutto: anche i pesci fanno la pipì?! A queste e ad altre domande è pronta a rispondere Piccoli Geni, serie tv originale Netflix per bambini e adolescenti. Piccoli Geni, Brainchild in lingua originale, è una serie che presenta la scienza ai ragazzi spiegandola attraverso episodi della vita di tutti i giorni, in modo semplice e familiare. Così, studiando i germi si parte dalla famosissima teoria dei cinque secondi, parlando di Social Media si scopre se le star ritoccano le loro foto e si parla dei poteri del nostro corpo tramite i supereroi.

Piccoli Geni è una serie Netflix di una stagione composta da 13 episodi. Ciascun episodio dura circa 23/25 minuti ed esplora una tematica legata al mondo della scienza. C’è la puntata dedicata alla scoperta dello spazio, oppure quella che ci parla di cosa sono i germi o ancora di come salvaguardare gli oceani. Ma non solo, si tratta anche di sociologia, creatività e gamification. In altre parole, Piccoli Geni abbraccia tutto l’universo della scienza, tecnologia, innovazione e società studiando il mondo che ci circonda in maniera fresca ed originale. Le singole puntate della serie presentano un macro-argomento a partire dal quale vengono poste domande a cui si dà una risposta tramite degli esperimenti. In Piccoli Geni non vedrete però esperimenti fatti dietro una scrivania per scoprire come creare nuovi oggetti o come mischiare i colori: si tratta infatti di sperimentazioni condotte “sul campo”, come un centro commerciale, che coinvolgono bambini, ragazzi e anche adulti.

Le puntate sono condotte dalla ventiduenne Sahana Srinivasan, ragazza ironica e preparata che presenterà gli argomenti ai ragazzi facendoli immergere nel mondo della scienza e della tecnologia. Oltre a Sahana, il cast comprende anche Alie Ward, definita nella serie “l’amica della scienza”, che è la controparte accademica di Sahana e che fornisce spiegazioni scientifiche accurate (ma mai presentate in maniera complessa) agli spettatori. E questa simpatica scienziata è spesso la prima a porsi delle domande, proprio perché quando si parla di scienza non si smette mai di imparare.

Ci piace perché è una serie originale e simpatica che appassiona bambini e adulti!

Piccoli Geni è una serie Netflix che a prima vista potrà sembrare l’ennesima produzione su argomenti scientifici per bambini e ragazzi. In realtà non è così: lo capirete anche solo guardando la prima puntata, dedicata ai social media. Infatti, Piccoli Geni non è un insieme di video che presenta passivamente esperimenti da fare a casa con gli adulti, ma è una serie-documentario che sa coinvolgere gli spettatori di diverse fasce d’età. Gli argomenti sono presentati in modo originale e creativo tramite domande particolari e divertenti, che non si trovano mai facilmente libri. Dalle domande si passa agli esperimenti che poi vengono contestualizzati e spiegati dalla sorridente Alie Ward.

Lo stile dei video ricorderà a molti ragazzi il modo personale, immediato e genuino dei vlog. Uno stile cui la serie tv strizza l’occhio per avvicinare ragazzi e preadolescenti a argomenti che (ammettiamolo) vengono spesso considerati del tutto noiosi. Anche per questo non mancano i momenti comici. Anzi, spesso ne è protagonista la stessa presentatrice. Il risultato è stupefacente, considerato che non è affatto semplice creare un prodotto per ragazzi divertente ed educativo al tempo stesso. Ma Piccoli Geni riesce benissimo nel suo intento. La simpatia e la genuinità di questa serie saranno i tratti che vi faranno desiderare di avere al più presto una seconda stagione.

piccoli-geni-spazio

piccoli-geni-alie-ward

Pur presentando gli argomenti in modo giocoso e creativo, Piccoli Geni propone anche argomenti complessi da un punto di vista scientifico, come quando ci si avventura nelle profondità degli oceani o quando si parla della complessità delle nostre emozioni. Le teorie presentate nelle varie puntate sono sempre spiegate in modo corretto e preciso, ma soprattutto molto chiaro, rendendo questa serie adatta anche ai bimbi che iniziano ad appassionarsi al mondo della scienza e della tecnologia.

Ultimo dettaglio da non trascurare: le presentatrici principali dello show sono donne, un elemento sicuramente molto importante per avvicinare anche le ragazze agli argomenti scientifici che, purtroppo, vengono ancora considerati sin dalle elementari un settore esclusivo dell’universo maschile. Nonostante la divulgazione scientifica sia tutt’oggi spesso condotta da uomini, Piccoli Geni dà spazio alle donne.

piccoli-geni-germi

Piccoli Geni è perfetto per chi…

…vuole passare divertenti serate in compagnia della scienza e della tecnologia. Le puntate appassioneranno bambini e ragazzi, ma saranno molto interessanti anche per gli adulti che sicuramente scopriranno qualcosa di nuovo e inaspettato. Se non siete convinti, iniziate guardando la prima puntata di Piccoli Geni: vedrete che i bambini vorranno sicuramente continuare per scoprire il buono, il brutto e l’OMG della scienza e le sue curiosità!