fbpx

Faces: 30 ritratti per imparare ad osservare l’arte

faces app

faces app

Di cosa si tratta: una palestra per osservare l’arte

Faces di Art Stories – lo sviluppatore del portale bArtolomeo e di una serie di applicazioni dedicate all’arte –  è “una palestra virtuale in cui i bambini imparano ad osservare l’arte”. Lo fanno a partire da 30 tra i più celebri ritratti della storia dell’arte antica e moderna: dal ritratto di Rodolfo II di Arcimboldo alla “Ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer, da Modigliani agli autoritratti di Van Gogh. I bambini sono invitati a giocare con le opere, ricomponendo e reintegrando le immagini, individuando elementi della composizione o riconoscendo pattern e pennellate.
Alla fine del gioco, un quiz invita gli utenti a mettere in successione le opere, in un’ideale linea del tempo, che procede dalla ritrattistica romana di età imperiale ai tempi moderni.

Ci piace perché… è uno strumento di educazione all’immagine per bambini

faces app

Attraverso attività ludiche come puzzle e giochi alla “aguzza la vista” – un classico delle app per ragazzi dedicate alla storia dell’arte – i bambini sono spinti a osservare i dipinti, a individuarne le caratteristiche e a riconoscere determinati dettagli, apprendendo le basi di decodifica del linguaggio artistico. Dobbiamo infatti distinguere tra l’insegnamento alla creatività artistica e quello all’immagine e alla storia dell’arte. Stimolare la creatività infantile può aiutare il bambino a esprimere liberamente le proprie emozioni e i propri pensieri e ad acquisire fiducia nelle proprie potenzialità. Tuttavia, non bisogna trascurare l’educazione alla “lettura” dell’immagine, fondamentale in una cultura essenzialmente “visiva” come quella della società attuale. Occorre insegnare ai bambini a guardare e decodificare un’immagine, così come  insegniamo loro a leggere e decodificare un testo, perché qualunque opera artistica racconta più storie a vari livelli (quella raccontata dal dipinto, quella dell’artista, quella del pubblico a cui era rivolta…). I bambini possono comprendere appieno tutte queste storie solo se riescono ad andare oltre la superficie dell’opera. Faces è un’app semplice e immediata, non particolarmente ricca e con giochi elementari, che può però essere un primo, piccolo passo in questa direzione. Inoltre, le attività di osservazione delle opere – che possono essere apprezzate pienamente solo sullo schermo grande di un tablet – richiedono tempo e pazienza, due risorse importanti di cui i bambini di oggi devono riappropriarsi.

Perfetta per chi

…crede che l’arte possa e debba essere essere insegnata ai bambini, come strumento per combattere un analfabetismo visivo, prima ancora che estetico, largamente diffuso e paradossale nell’era dei selfie e dei racconti via Instagram.

Art Stories Faces. Sviluppatore: Art Stories. Requisiti: compatibile con iPhone e iPad. Richiede iOS 7.0 o successive. Lingua: italiano, inglese, francese. Prezzo: Gratis con acquisti in app – Versone completa a € 1,09.