educazione alla diversità

E’ facile infatti immaginare i guai in cui un ornitorinco si imbattete se vive in un bosco dove non trova un gruppo di suoi simili, affine ad alcuni animali per un tratto (il becco, le zampe, la coda…), ma in fondo diverso da tutti. La vicenda del nostro protagonista si snoda di tavola in tavola, arricchita da vivaci illustrazioni, dall’interattività digitale e da un audio gradevole (associato a dei testi a scomparsa).

Questa è la storia di Wu, un uomo cinese che negli anni Trenta arrivò a Milano e non se ne andò più. E’ la storia della sua famiglia e del suo lavoro ed è la storia di un uomo pioniere dell’integrazione della comunità cinese in Italia. Un bellissimo ebook interattivo e animato.

Da un delicato albo illustrato di Isabelle Carrier, pubblicato Kite Edizioni, l’editore ha tratto un’app che affronta il tema della disabilità e del diverso con grande sensibilità. Con la metafora del pentolino che Antonino si porta sempre dietro, l’app racconta con sapienza ed essenzialità una diversità che non si riesce a comprendere e diventa motivo di esclusione. Ma con cui si può imparare a convivere.